Rappresentazioni

„L’esito della mia opera fu il più brillante“

Gioachino Rossini a proposito del successo di Ricciardo e Zoraide, 1818.

Nel novembre del 1810, al Teatro San Moisè di Venezia, va in scena la farsa comica La cambiale di matrimonio che riscontra un rispettabile successo, creando così le basi per uno strettissimo legame tra il “Cigno di Pesaro” ed il pubblico veneziano. Le sue opere vengono accolte con entusiasmo anche alla Scala.

“L’esito della mia opera fu il più brillante”, scrive euforico Rossini alla madre Anna in una lettera del 1818, riferendosi al successo ottenuto a Napoli. E a ben ragione. Presto le opere di Rossini sono rappresentate in tutte le più importanti piazze musicali dell’epoca: Napoli, Parigi, Vienna e Londra — la gloria di quest’uomo non conosce limiti, se non quelli del mondo civile (Stendhal)! A partire dagli anni 1980, le opere di Rossini stanno riconquistando molti palcoscenici di tutto il mondo.

 

Rappresentazioni scelte per voi:

  • Agosto: La cambiale di matrimonio a Pesaro
  • Agosto: Il viaggio a Reims a Pesaro
  • Settembre: Il viaggio a Reims a Milano
  • Settembre-ottobre: Guillaume Tell a Dresda
  • Ottobre: La cambiale di matrimonio a Venezia
  • Gennaio-Febbraio 2021 Il turco in Italia a Liegi

 

Concerti ed altre manifestazioni

  • 16 agosto: Rarità rossiniane a Pesaro
  • 2 e 4 ottobre 2020: Maometto II a Napoli
  • 16 gennaio 2021: "Questo è Rossini" con Maxim Mironov a Vienna